Introduzione alla laminazione a freddo

Con il processo di laminazione a freddo, il metallo passa attraverso i rulli a temperature inferiori rispetto a quelle di ricristallizzazione  per essere schiacciato e compresso, aumentando la resistenza allo snervamento e la durezza del metallo.

La laminazione a freddo dei profili di metallo è un segmento particolare del settore della lavorazione dei metalli. Lo scopo di questo processo è creare profili di metallo più sottili con una buona precisione dimensionale e un’apposita qualità superficiale per svariate applicazioni.

Come funziona la laminazione a freddo?

La materia prima può essere costituita da profili larghi quasi 2 metri e spessi diversi millimetri, Mentre le macchine di laminazione a freddo possono trattare e produrre profili molto piccoli, larghi pochi centimetri e prossimi a uno spessore di 10 micron.

Cold Rolling

Contrariamente alla laminazione a caldo, il processo a freddo si effettua a temperatura ambiente. Solitamente si applica il raffreddamento forzato per mantenere la temperatura del metallo al di sotto della temperatura di ricristallizzazione e migliorare le proprietà fisiche e superficiali.

Contattate il nostro esperto per scoprire la serie di oli per laminazione a freddo Q8 Bach R

Scopo degli oli di lubrificazione per laminazione a freddo

La migliore qualità superficiale del prodotto finito si ottiene utilizzando olio di laminazione a freddo intero ad alte prestazioni per lubrificare la superficie mordente del rullo e raffreddare il profilo di metallo e i rulli operativi.

Oltre al raffreddamento, l’olio per la laminazione a freddo deve lubrificare e agire in condizioni estreme:

  • Le pressioni locali della micro area possono essere estremamente elevate nella superficie mordente del rullo.
  • Il regime di lubrificazione varia su micro scale e prevede solitamente il sistema limite e misto.
  • La lubrificazione idrodinamica completa nella superficie mordente è totalmente indesiderata in quanto genera una carenza di presa, che riduce il controllo dei profili, aumenta le variazioni di velocità e può causare deviazioni degli spessori e, di conseguenza, molti difetti superficiali.

Il migliore olio di lubrificazione per qualsiasi processo di laminazione a freddo

Per ottimizzare l’azione di un olio di laminazione a freddo in regime di lubrificazione limite e misto, è necessario un cocktail bilanciato di diversi additivi abbinati a oli base selezionati a livello teorico. I tecnici specializzati di Q8Oils dispongono della conoscenza e dell’esperienza necessarie a fornire il prodotto ottimale per ogni processo di laminazione a freddo. La serie Q8 Bach R è una gamma di oli puliti per laminazione a freddo ad alte prestazioni.

Risultati comprovati con gli oli per laminazione a freddo serie Q8 Bach R

Collaboriamo strettamente con i clienti per migliorare il processo di laminazione a freddo con composizioni di olio su misura. Inizialmente questi sforzi hanno condotto a una migliore qualità superficiale e una riduzione del consumo energetico del motore del laminatoio in quanto l’ottimizzazione della lubrificazione riduce l’attrito.

Ancora più significativo è l’aumento di produttività ottenuto da vari clienti a livello mondiale riducendo la quantità di passaggi necessari nei laminatoi reversibili e ottenendo al tempo stesso lo spessore finale richiesto per il profilo di metallo. Ciò è possibile soltanto con un migliore scorrimento che consenta riduzioni maggiori a ogni passaggio.

Di recente, una grande acciaieria italiana è passata al nuovo olio per laminazione a freddo Q8 Bach RSD, riuscendo così a migliorare la produttività riducendo i difetti superficiali.

Andre Volkers

Dal nostro esperto Andre Volkers

André lavora per Q8Oils dal 2010, è un esperto di laminazione a freddo e ha un background in chimica.

Dal nostro esperto Andre Volkers


Suggerisci un argomento